Favole per bambini (logo)

Favole antiche
Una favola di esopo

Di Esopo è la favola seguente, dove il corvo insegna a non darsi per vinti di fronte agli ostacoli, ma anzi a tentare tenacemente di superarli, adoperando l’ingegno e un pizzico di fantasia.

“ Un corvo assetato lanciò ad un tratto un grido:
-Cra! Cra! Un’anfora! Un’anfora con dentro dell’acqua!
Sicuro, era proprio un’anfora, e dentro c’era proprio un po’ di acqua, ma tanto poca che copriva appena il fondo, e il corvo non riusciva ad intingervi il becco per sorbirla.
< Forse> pensò <se inclino l’anfora l’acqua si raccoglie da una parte e io posso sorbirla>.
Ma l’anfora era pesante, e il corvo non riusciva a smuoverla. Stava per abbandonare l’impresa, quando gli venne un’idea geniale. Col becco raccolse un ciottolo in giardino, lo trasportò fin sopra la bocca dell’anfora e lo lasciò cadere dentro. Il livello dell’acqua salì:. Allora il corvo portò un secondo ciottolo, e il livello dell’acqua salì un altro poco. E così via, finchè l’acqua non raggiunse la bocca del recipiente. A questo punto, salito sull’orlo dell’anfora e aggrappandovisi saldamente con le zampe, il corvo tracannò la più bella sorsata d’acqua della sua vita . “
In questa favola un altro animale, il corvo, dimostra che con la tenacia si arriva a superare qualsiasi ostacolo.

Torna alla sezione favole antiche Disegno del corvo, il personaggio della favola di esopo

Sponsor e link utili:
Disegni da colorare per bambini - Le fiabe: sito sulle fiabe - Libro sul web marketing

     

Privacy - Pubblicità - Contattaci

Italiano English Deutsch